Connect with us

Hi, what are you looking for?

Mobile

Xiaomi Mi Note 10 : Più di 108 motivi per sceglierlo

Il primo smartphone al mondo con fotocamera da 108 Megapixel per foto oltre ogni immaginazione.

Ricordo ancora i tempi in cui ogni strumento tecnologico aveva una sola funzione.

Il PC serviva per scrivere, mandare mail, navigare su internet e giocare, il cellulare per chiamare, mandare messaggi e le macchine fotografiche per fotografare. Dal 1992, anno di nascita del primo smartphone, le cose sono parecchio cambiate. Negli ultimi 30 anni pc, cellulare e macchina fotografica, si sono fusi in un unico device consentendo di avere tutto in palmo di mano. Mano che vi servirà per tenere il primo smartphone sul mercato con una fotocamera da 108 Megapixel, Xiaomi Mi Note 10.

L’azienda cinese ha voluto imporsi nel settore degli smartphone creando un dispositivo al limite della perfezione per caratteristiche tecniche ed estetiche.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ma andiamo con ordine e analizziamo le vari parti di questo gioiellino.

Design

La parte frontale è quasi interamente occupato dallo schermo. La superficie di 6.47″ ospita uno schermo curved superAMOLED che è interrotto solo nella parte superiore dalla fotocamera frontale a goccia. La risoluzione di 2340×1080 pixel permette di giocare e guardare film in Full HD. Le curve dello schermo sono simmetriche alla scocca posteriore donando una silhouette estremamente gradevole alla vista e migliorando l’impugnatura del dispositivo.

Nella parte posteriore invece troviamo il vero pezzo forte di questo smartphone. E’ li che avviene la magia.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Il design elegante di Xiaomi Note 10 è dato dalla simmetria tra parte anteriore e posteriore

Il gruppo ottico

Il comparto ottico si sviluppa verticalmente nella parte superiore sinistra ed è formato da 5 fotocamere che contribuiscono a rendere unico questo dispositivo. In primis, il sensore da 108 megapixel con stabilizzatore ottico che lavora in pixel binning alla risoluzione di 27 megapixel. Abbiamo poi una fotocamera da 12 megapixel utilizzato anche per lo zoom 2x, una da 5 megapixel stabilizzata che funge da zoom ottico 5x. Per chiudere il cerchio del comparto ottico è stata installata una fotocamera da 20 megapixel grandangolare e un sensore da 2 megapixel per le macro.

Schema dei sensori di Xiaomi Note 10

Questo utilizzo di più zoom che lavorano in sincronia permette di avere uno zoom reale e non ottico, così da non intaccare la qualità dell’immagine.

Ovviamente far lavorare cosi tanti sensori insieme ha degli svantaggi.

Quando si scatta in modalità 108 MP il tempo di salvataggio dell’immagine si allunga e lo scatto a ripetizione non consente l’utilizzo della funzione HDR che oramai tutti i sistemi Android implementano al loro interno. Altro aspetto da considerare è il peso del file.

Non pensate di scattare una foto con questa risoluzione e che le vostra memoria interna non ne risenta. Infatti le foto hanno una dimensione fino a 25 MB, quindi è consigliabile utilizzare questa risoluzione per foto particolari, mentre per le foto di tutti i giorni vi consiglio di utilizzare una risoluzione inferiore.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Non credo che il caffè del buongiornissimo richieda 108 MP, ma sicuramente sono richiesti quando davanti a nostri occhi c’è un bellissimo paesaggio e vogliamo catturarne tutte le sfumature.

Con questo pacchetto ottico è possibile realizzare inoltre video in 4K a 30 fps. L’ho testato mentre riprendevo i miei cani che correvano nel bosco, quindi c’erano tanti oggetti in movimento. Se proprio vogliamo guardare il capello, la rimessa a fuoco è un po’ lenta e continua, detto ciò il risultato finale è veramente ottimo e all’altezza delle aspettative.

Per completezza d’informazione occorre citare anche i 32 megapixel della fotocamera frontale. Testata in diverse situazioni di luce ha retto molto bene. Quindi non preoccupatevi, con Xiaomi Note 10 i vostri duck face e i fish gape saranno immortalati al massimo del loro “splendore”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

L’hardware

Xiaomi lascia la gestione di questo gioiellino ad un chip Snapdragon 730G, un chip di fascia alta della Qualcomm. Alta ma non altissima. Personalmente avrei puntato un po’ più in alto. Visto che vuoi fare il figo e scalare la classifica delle vendite, almeno fallo con un dispositivo competitivo sotto ogni aspetto. Ma anche così ovviamente le prestazioni sono in linea con le aspettative. Il gaming è gestito molto bene, è fluido anche sotto stress con applicativi esigenti.

Se siete dei misantropi e odiate il mondo esterno, questo smartphone è ciò che fa per voi. Grazie all‘enorme batteria da 5.260 mAh di Xiaomi Note 10 potrete passare ore e ore a fissare lo schermo e anche quando si scaricherà non temete, grazie ai 30W, la ricarica avverrà velocemente per potervi subito riportare nel vostro modo fatato. In pratica avrete più della metà di batteria in 30 minuti. Mi spiace, in quella mezz’ora dovrete interagire con il mondo esterno.

La batteria consente di riprodurre video HD per più di 22 ore. Un utilizzo intenso vi permetterà di arrivare a fine giornata comodamente

Questo modello è disponibile “solo” nella versione con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Questo quantitativo di RAM consente di utilizzare lo smartphone in ogni ambito, mentre i 128GB di memoria sono relativamente pochi se scatterete tutte le vostre foto a 108 MP. Se invece utilizzerete questo dispositivo in modalità “umana”, saranno più che sufficienti.

Cosa ne penso

È inutile fare i precisetti della situazione: è un gran smartphone !!!

Advertisement. Scroll to continue reading.

Il prezzo di circa 600€ sono più che giustificati, anche se è possibile trovarlo in offerta a circa 470 €, quindi potrete avere una Ferrari senza indebitarvi per la vita. La fotocamera da 108 Megapixel è veramente strabiliante e da sola giustifica il prezzo. Se consideriamo che oltre a questo abbiamo un hardware quasi al top, possiamo spendere questi soldi senza sensi di colpa.

Written By

Da oltre dieci anni mi occupo di editoria. Quando scrivo perdo la percezione del tempo, esattamente come quando viaggio.

Comments

You May Also Like

Tech

Amazon ha annunciato il suo furgone elettrico per le consegne dei nostri pacchi. Un furgone totalmente elettrico e con tecnologia all’avanguardia per gestire e...

Tech

Ho imparato una cosa, parlare del 5G è pericoloso, molto pericoloso. Dopo aver pubblicato il mio podcast sulle bufale che ruotano intorno a questa...

Tech

5G. Basta pronunciare questa sigla per far tremare di paura molte persone. Già purtroppo sono molte, ma fortunatamente non così tante. Da diverso tempo...

IoT

Internet of Things è un termine che viene utilizzato moltissimo in questi anni per descrivere funzioni degli oggetti grazie allo scambio dati, ma sappiamo...

Advertisement