Connect with us

Hi, what are you looking for?

Protagonisti

Warren Buffett, il più grande investitore di tutti i tempi

Soprannominato “oracolo di Omaha”, Warren Buffett è considerato uno dei più grandi investitori di sempre. Nel 2008, d’altronde, secondo la rivista Forbes, è stato l’uomo più ricco del mondo. Mentre al momento sarebbe il terzo uomo più ricco del pianeta, dopo Bill Gates e Jeff Bezos. Non è un caso, quindi, che in molti si ispirino proprio a lui come simbolo di uomo di successo da seguire per attuare un piano di investimento efficace.

Warren Buffett, le origini

Nato nel 1930 ad Omaha, Warren Buffett è il secondo di tre figli di un esponente del Congresso degli Stati Uniti, ovvero Howard Buffett. La sua carriera nel mondo degli investimenti azionari è iniziata fin dalla giovane età, con una leggenda che addirittura narra che abbia iniziato ad investire a soli 11 anni utilizzando i risparmi ottenuti dopo aver venduto a scuola delle bibite comprate nel negozio del nonno. Non solo, sembra anche che abbia comprato un appezzamento di terreno a soli 14 anni, per poi affittarlo ai pastori della zona.

Storia nota, invece, che dopo la laurea accetti l’invito di Graham di lavorare a New York per la Graham-Newman Corp. Quando nel 1955 Graham va in pensione, gli viene offerta la carica di socio della società, ma Buffett rifiuta, decidendo di tornare nella sua città natale. Con il capitale a disposizione, infatti, ritiene di poter vivere tranquillamente di rendita grazie alle sue capacità di investimento. Tornato ad Omaha, amici e parenti gli chiedono quindi di gestire i loro soldi e quasi per caso dà vita alla Buffett Partnership, ovvero un fondo d’investimento attraverso il quale applica le strategie d’investimento apprese da Benjamin Graham. Si tratta del cosiddetto value investing, ovvero la ricerca di titoli sottovalutati da acquistare e detenere per lunghissimi periodi. In questo modo Warren Buffet finisce per acquisire delle partecipazioni importanti in colossi come Coca Cola, Gillette, McDonald’s, Kirby Company e Walt Disney. In seguito decide di quotare in borsa la Buffett Partnership grazie ad una fusione con una società tessile quotata, ovvero la Berkshire Hathaway.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Un investitore di successo

Proprio da questo momento inizia l’attività finanziaria di altissimo livello di Warren Buffett che noi tutti conosciamo. Dopo l’acquisizione del controllo della Berkshire Hathaway, infatti, comincia ad acquistare aziende sottovalutate nei settori più variegati. A partire dai servizi all’industria, passando per le assicurazioni alla biancheria, fino ad arrivare a società che offrono proprietà frazionata di jet privati e la Mid American Holding.

Tra gli altri investimenti, Warren Buffett, nel 1967 acquisisce due compagnie assicurative, ovvero la National Fire and Marine Insurance Company e la National Indemnity Company. Proprio il settore delle assicurazioni inizia a ritagliarsi una fetta sempre più importante all’interno della holding di Buffett. Dal 1985, quindi, abbandona definitivamente il settore tessile per rivolgere la sua attenzione a quello assicurativo. Non è un caso, quindi, che la Berkshire Hathaway sia oggi il più grande assicuratore mondiale dopo la svizzera Swiss Re e la tedesca Munich Re.

Famoso per essere un grande investitore, Warren Buffett è anche un grande filantropo, tanto da aver promesso di impegnare il 99% del suo patrimonio in cause filantropiche, in particolare grazie alla Gates Foundation. Una volta vista l’ascesa nel mondo degli investimenti di Warren Buffett, vediamo assieme le regole d’oro del più grande investitore di tutti i tempi. A tal proposito dovete sapere che Buffett preferisce il lungo termine alla liquidità e che alla base del suo successo vi sono dei principi seguiti sempre in modo coerente nel corso di tutta la sua carriera.

Advertisement. Scroll to continue reading.

I parametri di Warren Buffett

Ovviamente imparare ad investire coem Buffett non è di certo un gioco da ragazzi. Tuttavia se volete intraprendere la via degli investimenti in borsa dovete sicuramente conoscere i principi alla base del successo del più grande investitore di tutti i tempi. È bene sottolineare che Warren Buffett non ha mai stilato una lista delle modalità di investimento da seguire. Tuttavia vi sono degli aspetti che alcuni studiosi sono riusciti ad individuare e captare sia dalle sue interviste sia dai suoi investimenti.

Tra i parametri alla base del successo, quindi, vi è innanzitutto una gestione razionale dei soldi. Decidere se trattenere gli utili o restituirli agli azionisti, infatti, viene visto come un esercizio di razionalità. L’impresa deve davvero aumentare nel tempo i guadagni dei suoi azionisti e, al momento dell’acquisto, la quotazione deve essere almeno il 25% inferiore al valore intrinseco. I manager, a loro volta, devono riuscire a convertire le vendite in profitti. Quest’ultimo punto, in pratica, consiste nella capacità intrinseca di contenere i costi. Allo stesso tempo è fondamentale evitare eccessi di debiti, mantenendo una performance costante.

Tutti principi, come avete potuto notare, che di per sé dovrebbero essere intrinsechi in ogni realtà aziendale di successo. Allo stesso tempo, però, richiedono molto sforzo, non risultando di facile realizzo. Alla base del successo di Warren Buffett, infatti, vi è un impegno costante nel corso degli anni, oltre ovviamente l’aver a disposizione una grande quantità di dati inerenti le aziende da monitorare. Ogni singola forma d’investimento, d’altronde, richiede sempre impegno e controllo da parte di persone esperte del settore. Warren Buffett, quindi, è a nostro avviso il chiaro esempio di come non lasciando nulla al caso si possa davvero riuscire ad ottenere il risultato desiderato. Se a tutto questo si aggiunge anche l’aspetto filantropico, è facile intuire perché venga considerato uno degli investitori più apprezzati di tutti i tempi.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Written By

Comments

You May Also Like

Advertisement