Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cloud

Volvo crea un nuovo team per i veicoli autonomi industriali e commerciali

Volvo ha dato vita ad un nuovo gruppo. Chiamato Volvo Autonomous Solutions, si occuperà principalmente del mercato delle vetture a guida automatica. Ma non è tutto, perché questo team si dedicherà ad un settore preciso, quello industriale e commerciale. In sintesi, andrà a creare dei veicoli adatti a questi due ambiti.

In sintesi, è molto probabile che la famosa società darà vita a mezzi pesanti pensati per gli usi più svariati. Stando all’articolo di TechCrunch alcuni di questi veicoli saranno anche utilizzati in luoghi come cave e miniere. Ma, stando alle parole di Volvo, si occuperà anche del trasporto di grandi quantità di beni o materiali.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ci sono vari motivi che mi hanno portato a trattare questa notizia. Sono principalmente due. Il primo riguarda il mondo delle vetture a guida automatica. Non mi aspettavo che un settore così giovane fosse già pronto a differenziarsi tanto. Dopotutto al momento l’utilizzo principale di questa tecnologia è pensato per il trasporto urbano.

Ed è un bene che qualcuno stia già pensando a nuovi modi di sfruttare la guida automatica. Soprattutto in settori dove può essere ancora più utile. E questo ci porta al mio secondo motivo, ovvero che questo progetto può dare una grossa mano soprattutto in quei lavori pesanti, pericolosi o stressanti. Il primo esempio che mi viene in mente è il camionista.

Queste persone guidano per ore ed ore, accumulando stanchezza e stress. Elementi che spesso sono centrali negli incidenti che hanno come protagonisti i camion. Adesso, pensate a come un sistema di guida automatico può aiutare questo settore. Il pilota potrà, ad esempio, riposare la notte, mentre il mezzo continua a camminare in completa autonomia.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Questo è solo uno degli scenari possibili. Ma, quello che voglio dire, è che questa idea di Volvo aiuterà sicuramente ad aumentare la sicurezza. Non solo stradale, ma anche nei cantieri, ad esempio. Se una manovra è troppo pericolosa, allora nulla vieterebbe agli addetti ai lavori di sfruttare un veicolo con guida automatica.

Nonostante ciò, bisogna anche prendere in considerazione un’altra criticità. Un argomento che balza sempre fuori quando si parla di automazione. Ovvero il lavoro. Trattandosi di mansioni in un certo senso ripetitive, soprattutto per quanto riguarda i camionisti, non è da escludere che dopo un certo periodo, il sistema di guida automatica basterà per portare a termine il lavoro necessario.

Quindi, il pilota umano diventerà superfluo. Secondo il mio punto di vista, almeno per i primi anni (forse una decina?) è probabile che un guidatore umano verrà comunque accostato al sistema automatico. Se non vado errato è una cosa che già succede con altri progetti basati su tale tecnologia. Quindi in settori di questo tipo, più pericolosi, la presenza umana potrebbe essere comunque inizialmente indispensabile.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ma è quello il punto, “inizialmente”. Questo ci porta a considerare come alcune figure lavorative potrebbero scomparire. Ma, come detto prima, questo sembra un destino inevitabile per molte mansioni.

Nel senso, so bene che l’automazione costituisce una grande opportunità. Forse soprattutto in questo campo, visto che è in grado di diminuire i rischi ed i pericoli. Inoltre non è nemmeno la prima volta che la tecnologia fa emergere questi dilemmi. E posso ben capire le preoccupazioni di coloro che hanno paura di ritrovarsi senza un lavoro.

Dopotutto anche io, che mi occupo di scrivere articoli, un giorno potrei essere sostituito da un’intelligenza artificiale. Un programma che, per sua natura, sarebbe anche più abile di me. Ma l’argomento è così complesso e pieno di sfumature, che è difficile fare una previsione sui cambiamenti in arrivo in ambito lavorativo.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Per questo motivo, l’unica cosa da fare in questo caso è aspettare e vedere come cambieranno le cose in futuro. Dopotutto non è da escludere che, per sicurezza, il pilota umano sarà sempre indispensabile anche quando i sistemi di guida automatici diventeranno una cosa di tutti i giorni.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Big Data

Microsoft ha impiegato con successo celle a combustibile di idrogeno per alimentare alcuni server dei propri data center. È di qualche giorno fa la notizia Microsoft ha utilizzato celle...

Cloud

Microsoft Cloud PC è una nuova proposta strutturata sulla base di Windows Virtual per Desktop as a Service. Cloud PC fornisce agli utilizzatori Windows...

Intelligenza Artificiale

La National University of Singapore e la Neuromorphic Research Community di Intel annunciano gli studi che applicano alla robotica la sensibilità tattile. Oramai una buona parte della ricerca di...

Cloud

Sempre più aziende di gestione dei rifiuti stanno scegliendo soluzioni in cloud per i propri gestionali. Spesso si sente parlare nei telegiornali dell’emergenza rifiuti....

Advertisement