Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cloud

Tesla: la guida automatica potrebbe arrivare alla fine del 2019

A quanto pare alcune Tesla potrebbero già dare il benvenuto ad una funzione molto attesa. Stiamo parlando del sistema di guida automatica che Elon Musk aveva promesso da tempo. Il tutto è emerso da un articolo di The Verge. Durante una chiacchierata con gli investitori il famoso imprenditore, di cui abbiamo parlato in un nostro articolo, avrebbe svelato qualche informazione in più in merito.

Nel dettaglio, sembra che questo sistema entrerà inizialmente in una sorta di “beta test”. Un prova che potrebbe avere inizio verso la fine del 2019. Musk ha però precisato che non è sicuro di questa data. Quindi si tratta più di una possibilità che di un lancio confermato. Se tutto andrà come previsto, allora le prime Tesla potranno effettivamente provare questa funzione.

Musk ha tenuto a precisare che solo un numero limitato di vetture verranno scelte per questa prova. Non ha dato però un numero preciso. Ma è normale, di solito queste prove riguardano un numero limitato di utenti. Poi, con il tempo e migliorando il sistema, anche altri consumatori potranno provare con mano tale funzione.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Diversamente dai software per PC o dai videogiochi, qui si parla di sistemi di guida autonomi. Quindi, se qualcosa va male, la sicurezza delle persone può venir meno. Musk ha infatti sottolineato che anche le Tesla che avranno questa funzione necessiteranno di un pilota.

Si tratta di una necessità. In questo modo, sarà l’intervento umano a risolvere eventuali problemi. Soprattutto perché, stando alle parole di Musk, questo sistema di guida automatico supporta anche velocità elevate. Motivo in più per proseguire con cautela verso questa strada, almeno secondo la mia opinione.

Musk ha poi aggiunto che il sistema di guida automatica potrebbe non funzionare ovunque. Non è chiaro come mai abbia fatto questo passo indietro. Diverso tempo fa aveva infatti dichiarato che non ci sarebbero stati problemi di questo tipo. Posso solo pensare che il team di Tesla abbia riscontrato delle difficoltà durante lo sviluppo.

Advertisement. Scroll to continue reading.

E non sarebbe nemmeno strano, dopotutto stiamo parlando di un sistema complesso. Inoltre, credo che questo periodo di prova aiuterà molto Tesla. Non è da escludere che, grazie ai dati raccolti, saranno in grado di superare anche questo ostacolo. In ogni caso, a quanto pare la versione completa del sistema di guida automatico dovrebbe uscire durante la metà del 2020.

Penso sia difficile mantenere questa promessa. Musk ha già espresso dei dubbi sulla data del periodo di prova. Per questo motivo non posso che nutrire qualche riserva sul lancio completo. Credo che l’unico modo per realizzare questo scenario sia non incappare in rinvii. Insomma, dovrebbe filare tutto liscio e, vista la complessità del sistema, ho paura che sia difficile.

Certo, la data del periodo di prova potrebbe essere rispettata. Ma il vero problema saranno i bug che emergeranno durante questo beta test. Potrebbero essere molti, forse troppi, a tal punto che Musk si ritroverà costretto a rinviare l’uscita della versione completa del sistema. Si tratta di uno scenario molto comune per i programmi e per i videogiochi.

Advertisement. Scroll to continue reading.

E, visto che parliamo di un sistema complesso, immagino che ci saranno ancor più problemi che il team di Tesla sarà chiamato a risolvere.

Infatti Musk ha anche dichiarato che, una volta che la versione completa del sistema debutterà, almeno inizialmente sarà comunque necessaria la presenza umana. Insomma, si intuisce che questo sistema di guida automatico, almeno inizialmente, non sarà poi così automatico. L’imprenditore ha sottolineato che probabilmente questa precauzione sarà necessaria fino alla fine del 2020.

Ovviamente, aggiungo io, sempre se tutto andrà secondo i piani. Ma, per scoprirlo, non possiamo che aspettare. Il sistema di guida automatico per le Tesla è stato già rinviato diverse volte. Quindi non sarebbe strano vedere un altro posticipo. Ma, sinceramente, penso che in questo caso sia un bene. Meglio evitare problemi che mettere in pericolo le persone.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Tech

Amazon ha annunciato il suo furgone elettrico per le consegne dei nostri pacchi. Un furgone totalmente elettrico e con tecnologia all’avanguardia per gestire e...

Intelligenza Artificiale

Elon Musk, imprenditore visionario, ha nuovamente fatto parlare di se. Per l’esattezza ha fatto parlare nuovamente di Neuralink. Cos’è Neuralink? Si tratta di una...

Tech

Starlink, la costellazione satellitare di SpaceX ha arricchito la propria formazione di altri 58 satelliti. Starlink, la costellazione di satelliti della società SpaceX di...

Intelligenza Artificiale

Amazon sta per annunciare l’impiego di robo-taxi per le consegne dei prodotti grazie ai sistemi sviluppati da Zoox Robo-taxi benvenuti, corrieri addio. Questo è...

Advertisement