Connect with us

Hi, what are you looking for?

Protagonisti

Steve Jobs, 8 anni senza il più grande visionario della nostra epoca

Sono passati ben 8 anni da quando Steve Jobs ci ha lasciati il 5 ottobre 2011. Fondatore di una delle aziende più importanti del mondo, rappresenta tutt’oggi un modello da seguire per tutti coloro che cercano un punto di riferimento nel mondo dell’economia e degli affari.

Le origini di un impero

In base a quanto si evince dalla rivista Forbes, Jobs ha lasciato una proprietà che ammonta a ben 5.100 milioni di dollari. Un patrimonio immenso, soprattutto se si pensa che la società che noi tutti oggi conosciamo, è frutto della volontà di due giovani poco più che ventenni che, nel 1976, decisero di dare il via alla loro impresa a partire da un garage.

Assieme all’amico e collega Steve Wozniak, infatti, decise di mettersi in proprio e fondò la Apple Computer. Sede, come già detto, il garage di casa Jobs, mentre il logo la mitica mela morsicata che, anni dopo, è diventata una delle icone più conosciute e ricercate al mondo. A differenza di quanto si possa pensare, però, la nascita di questo vero e proprio impero tecnologico non poggia le sue base su enormi capitali. Anzi, per finanziarsi Jobs decise di vendere il suo furgone Volkswagen, mentre Wozniak fu costretto a dare via la calcolatrice scientifica per mettere insieme qualche dollaro.

Advertisement. Scroll to continue reading.

La storia recente, invece, vede un colosso che vale 350 miliardi di dollari e che ormai rappresenta molto più di un’azienda. Fondatore visionario, guru e vero e proprio mito dell’epoca moderna, Steve Jobs sarà ricordato nella storia come una delle più grandi personalità nel settore delle comunicazioni, della tecnologia e dell’economia.

Un modello da seguire

Mentre la maggior parte delle aziende ha ancora oggi difficoltà a definire la strada da intraprendere, Steve Jobs è riuscito a delineare la giusta via da percorrere, tanto da diventare un vero e proprio modello da seguire. Un lascito importante, quello di Steve Jobs, che è riuscito a far nascere per ben due volte il colosso che noi tutti conosciamo. Dopo aver fondato Apple nel 1976, infatti, venne estromesso dalle cariche sociali dell’azienda, salvo poi farne ritorno nel 1997. A quel punto il grande rilancio di Apple, che da allora registra una crescita incontenibile, con prodotti sempre all’avanguardia e in grado di assecondare le esigenze del pubblico.

Allla base del successo di Steve Jobs vi sono alcuni punti che il grande visionario ha sempre tenuto ben in mente.Insegnamenti che ha tramandato nella sua vita, alcuni dei quali attraverso l’indimenticabile discorso tenuto nel 2005 presso l’Università di Stanford durante una cerimonia di laurea.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Tra questi il dover puntare alla perfezione, non adagiarsi e usare gli errori per migliorarsi. “Penso che se fai qualcosa e viene abbastanza bene, dovresti puntare a fare qualcosa di meraviglioso. Non fossilizzarti per troppo tempo. Il bello è scoprire cosa viene dopo”, aveva dichiarato Steve Jobs. Secondo il fondatore di Apple, inoltre, è importante fare ciò che si ama, senza sprecare il tempo “vivendo la vita di qualcun altro (…) Non lasciate che il rumore delle opinioni degli altri annichilisca la vostra voce interiore. E, più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e l’intuizione. In qualche modo loro già sanno quello che vorrete veramente diventare. Tutto il resto è secondario”.

Valori che hanno avuto un grande impatto sull’economia e sul settore tecnologico, con Steve Jobs che ha segnato una vera e propria rivoluzione. Simbolo indiscusso dell’era digitale, l’impatto del grande visionario è tangibile ancora oggi. È a lui, infatti, che di deve parte del mondo digitale così come lo conosciamo oggi. Non solo, a nostro avviso è anche l’uomo che ha permesso alla nostra generazione di continuare a sognare, creando un nuovo concetto di bellezza, strettamente collegata anche alla funzionalità e utilità. Non è un caso, quindi, che a otto anni dalla sua scomparsa, siano ancora in molti ad ispirarsi al suo modello. E d’altronde non potrebbe che essere altrimenti.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Mobile

iPhone SE è l’ultimo dispositivo di casa Apple che mira agli user che fino ad oggi non potevano permettersi un’iPhone. Vorrei ma non posso....

Tech

Tuned è la nuova app realizzata da Facebook per chi è già innamorato e vuole avere un contenitore di ricordi. È arrivata la primavera....

Protagonisti

Jim Keller è l’ingegnere che nella sua lunga carriera ha risollevato le sorti di diverse aziende grazie alle sue grandi capacità visionarie. Quando vedo...

Tech

Macbook Pro 16 è sicuramente il miglior device sinora prodotto dall’azienda di Cupertino. Il suo livello è talmente alto che non è un semplice...

Advertisement