Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Società di capitali. Quale scegliere per la propria azienda

Nel linguaggio comune si dice che l’azienda acquista, trasforma, cede beni e servizi, assume dipendenti e così via. In realtà, a voler essere precisi, occorre ricordare che l’azienda è solo un’unità economica, e chi ne consente l’operatività è il soggetto cui appartiene, ovvero il soggetto nel cui nome e nel cui interesse è condotta: il soggetto giuridico. È tale soggetto che assume i diritti acquisiti e gli obblighi contratti nei confronti dei terzi, in dipendenza dell’esercizio dell’attività aziendale. (a)
Nelle piccole unità economiche, appartenenti a una persona fisica (ditte individuali), è l’unico titolare a costituire in soggetto giuridico. Se pensiamo invece ad aziende di maggiori dimensioni, è l’entità (dotata di soggettività giuridica), che con veste giuridica costituisce appunto il soggetto giuridico. A parte l’ipotesi delle aziende individuali, la veste giuridica è rappresentata, nella più parte dei casi, da uno dei tipi di società commerciali previsti dall’ordinamento civilistico: la società di persone e la società di capitali.

Le principali differenze fra società di capitale e società di persone

  • Capitale minimo per essere costituite. Le norme giuridiche non richiedono un capitale minimo per la costituzione di una società di persone: ciò trova la sua giustificazione proprio nella responsabilità illimitata dei soci che, nel caso in cui la società non sia in grado di adempiere gli impegni assunti, rispondono col proprio patrimonio personale. Per le S.p.A. e le S.a.p.a. il capitale minimo è di 50.000 euro, per le S.r.l. il capitale minimo è di 10.000 euro. Inoltre, a partire dal 2012, sono state introdotte nuove forme di società a responsabilità limitata meno costose e più incentivanti per l’imprenditoria minore, in particolare per i giovani. Esse richiedono un capitale minimo assai più limitato, che va da 1 a 9.999 euro.
  • Responsabilità del patrimonio aziendale. Nella società di persone i soci hanno una responsabilità illimitata difronte ad eventuali rovesci societari. Diversamente, nella società di capitali i soci hanno una responsabilità limitata verso i creditori, relativa al solo capitale sociale sottoscritto. Quindi in caso di perdita o di fallimento i creditori possono rivalersi esclusivamente sul patrimonio sociale.
  • Adempimenti contabili maggiori. Per esempio le società di capitali sono obbligare al deposito del bilancio in camera di commercio e predisporre i libri sociali in cui sono riportate le scelte dei soci e degli amministratori.
  • Contabilità ordinaria. Le società di capitali sono obbligate ad utilizzare la contabilità ordinaria.
  • Le società di capitali possono emettere obbligazioni.
  • Nelle società di capitali gli amministratori possono non essere soci. Nelle società di capitale in genere, l’attività d’amministrazione non è un tutt’uno con la qualità di socio, ma può essere svolta da soggetti estranei.
  • Presenza di organi di controllo. Nelle società di persone non è previsto alcun organo di controllo sulla gestione.

S.r.l e S.p.A. – Quale scegliere per il proprio business

La società per azioni, S.p.A. è la principale delle società di capitali. È adatta alle aziende che richiedono grandi dimensioni, con gradi di rischio elevati e dotate di strutture consistenti e complesse, idonee a competere in mercati ampi e dinamici e che siano tendenzialmente costituite per durare a lungo.

È in definitiva una forma di società adatta a situazioni in cui il maggior rilievo è assunto dall’organizzazione, dalla struttura del sistema aziendale e dalle risorse in essa investite. Sebbene, come si sa, una tale forma è utilizzata di frequente anche per aziende di dimensioni più modeste, in ambiti familiari, per attività di minore respiro. Tuttavia, la legislazione è oggi orientata verso una disciplina della società per azioni che tende a essere più onerosa e complessa, che ne prevede forme molteplici di amministrazione e controllo ed essa richiederà sempre caratteristiche operative non limitate e platee azionarie non ristrette.

La società a responsabilità limitata, S.r.l. – anch’essa società di capitali, ha molti connotati che l’avvicinano ad una società di persone, sopratutto se si guarda alla configurazione data ai rapporti interni fra i soci. Il legislatore civilistico, ne ha fatto uno strumento assai flessibile e dotato di ampia autonomia disciplinatrice, incentrato sulle persone e sui loro rapporti personali. Questo la rende particolarmente adatta alle piccole e medie imprese.

La S.r.l. non è un modello minore, ma un modello differente e alternativo alla società per azioni. Così come impostata dalla normativa, la S.r.l. consente il beneficio della responsabilità limitata e del possesso della personalità giuridica, pur disponendo di regole di funzionamento flessibili e un’ampia autonomia organizzativa. Anche la società a responsabilità limitata può essere uni-personale.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Tale tipo di società si presta per situazioni in cui fra i soci sussistono già relazioni di amicizia o legami di parentela basati sulla fiducia, o quando la dimensione aziendale assume consistente misura, o i volumi dell’attività e le condizioni di rischio sono più ampie e risulta utile dare un’immagine di maggiore rilievo alla società. Insomma, il passaggio da una società di persone ad una società di capitali è ipotizzabile quando diviene inevitabile rinunciare ad una gestione più snella e meno costosa. Rispetto ad una società per azioni, la S.r.l. comporta minore impegno, la possibilità di costituirsi con capitale più limitato.

Società di capitali. Opportunità e minacce

Società per azioni. Le S.p.A. mostrano significativi punti di forza accanto a notevoli svantaggi. La possibilità di intraprendere importanti investimenti, senza rischiare il proprio patrimonio personale, rientra nei vantaggi più rilevanti. La S.p.A. consente, inoltre, di rivolgersi al mercato azionario con la possibilità di ottenere ampi margini di guadagno. Chiunque può comprare le azioni di questo tipo di società, cioè percentuali del capitale sociale diventandone, così, azionista. Insomma grande possibilità di ottenere guadagni e nessun rischio di perdere il proprio patrimonio.

Per quanto riguarda gli svantaggi non possiamo non far presente che la costituzione di un S.p.A. prevede dei costi anche molto onerosi. Oltre alle spese per l’intervento del notaio, bisogna valutare l’imposta di registro che è direttamente proporzionale al capitale sociale messo a disposizione. Per non parlare delle spese e le responsabilità di gestione.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Società a responsabilità limitata. Anche le S.r.l. presentano rilevanti benefici e svantaggi. Fra i benefici ritroviamo il ruolo dei soci, che rispondono delle obbligazioni sociali limitatamente al capitale conferito. Un terzo soggetto quindi non può aggredire il patrimonio personale del singolo socio. Inoltre, la sua costituzione prevede costi bassi. È infatti volta a favorire nuove iniziative imprenditoriali.

Diversi sono invece gli elementi che giocano a sfavore della società a responsabilità limitata. I costi infatti si presentano più elevati rispetto una società di persone e i soci devono essere persone fisiche. Lo statuto deve essere conforme a quello standard, senza possibilità di deroga. Pena la perdita dell’esenzione alle spese per la sua costituzione. Infine, un capitale sociale troppo basso espone la società in perdita al rischio di dover ricorrere a frequenti ricapitalizzazioni.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Written By

Comments

You May Also Like

Economia

Ci possiamo permettere un altro lockdown? La risposta è NO! Non ci potevamo permettere neanche il primo lockdown. Ma quello è stato inevitabile. Ci...

Economia

L’ Euro digitale potrebbe arrivare entro giugno 2021. Questa è l’ipotesi della Banca centrale europea che sta studiando l’introduzione di un euro digitale. Si...

Economia

Sembra un gioco di parole ma in realtà è proprio così. L’ economia sempre di più si basa sul niente. Molte, moltissime aziende, soprattutto...

Economia

Ricordo ancora i numerosi cartelli fuori dalle case con su scritto “andrà tutto bene”. In quel momento l’augurio era rivolto alle vittime della pandemia....

Advertisement