0

Philips Hue è un sistema di lampade a LED che cambiano colore e che possono essere controllate in modalità wireless. 

La luce è uno dei più grandi beni naturali a nostra disposizione. Senza di essa non avremmo la vita. Ma non è sempre perfetta. Ci sono situazioni in cui abbiamo bisogno di una luce particolare per svolgere un determinato compito. Con Philips Hue non ci sarà più questo problema.

Immaginatevi un momento. Un momento qualunque. Una delle caratteristiche che rende memorabile quel momento è la luce.

Un tramonto, una serata romantica, un momento con gli amici. Volete il potere di controllare questa caratteristica dei vostri momenti speciali?

Ora potete averlo, potete creare la vostra scenografia per ogni momento che ritenete speciale.

Cos’è Philips Hue

È pura e semplice domotica. La domotica è L’applicazione dell’informatica e dell’elettronica alla gestione dell’abitazione. E questo sistema rispecchia in pieno questa definizione.

Un sistema di gestione smart per il sistema d’illuminazione domestico. Questo sistema non serve solo per controllare il sistema d’illuminazione di casa, per accenderlo e spegnerlo per intenderci, ma anche per decidere colore e tonalità.

Grazie a Philip Hue potete creare dei veri e propri scenari in casa vostra. E nella vostra vita.

Decidete voi come illuminare casa vostra

Com’è fatto

È costituito da un ponte, chiamato Philips Hue Bridge che serve per mettere in comunicazione lo smartphone con gli elementi di illuminazione. Gli elementi di illuminazione che potete controllare sono diversi:

  • Lampadine bianche:

Sono le lampadine più economiche. Producono una luce bianca che può variare da gialla a azzurra e potete sceglier le varie tonalità di questi colori

  • Lampadine colorate:

Sono le più costose ma grazie all’app si possono colorare di qualsiasi colore desiderate, perfette per creare i diversi scenari. Di questa tipologia esistono anche la versione con l’attacco GU10, quello dei faretti per intenderci.

  • Philips Hue Go: 

È il faretto che ha una potenza superiore alle lampadine. Uno di questi basta addirittura per illuminare bene una stanza di circa 15 mq.

  • Hue Lightstrip Plus: 

Sono delle strisce LED molto piccole che si attaccano alla parete o a un mobile e non necessitano di un lampadario o un portalampada.

  • Dimming Kit:

 È un interruttore wireless collegato alla singola lampadina. Serve per accenderla, spegnerla e cambiare la luminosità direttamente dalla parete.

  • Sensore di movimento: 

Questo sensore si collega tramite lo smartphone alle lampadine e fa da interruttore e se qualcuno si muove si accende e quando invece non rileva più nessuno nella stanza si spegne automaticamente.

Capite da soli che con questa serie di elementi potete fare quello che volete con l’illuminazione di casa vostra. Quando ho parlato di scenari di luce non stavo esagerando, anzi.

Schema del funzionamento di Philips Hue

Gli scenari

Il vero punto forte di questo sistema, e il motivo per cui ve lo sto descrivendo, è proprio la possibilità di creare degli scenari adatti alle varie situazioni. Magari con un esempio mi spiego meglio.

State leggendo questo articolo. Per leggere è consigliabile avere un buon quantitativo di luce nella zona lettura e un livello minore nella zona circostante.

Aprite la app sul vostro smartphone o tablet e selezionate le lampade nella zona lettura e regolate il colore e l’intensità della luce che le lampadine devono emettere. Poi selezionate le altre intorno e ripetete il procedimento. Una volta terminato, salvate questo setup con il nome LETTURA ad esempio.

La prossima volta che volete leggere basterà cliccare sulla voce lettura e le luci si regoleranno automaticamente.

Capito che spettacolo di sistema!

Non parliamo del solito sistema accendi/spegni dallo smartphone, questo sistema, oltre a questo, vi permette di decidere che luce volete. Vi permette di aumentare il comfort visivo in casa vostra.

Il pannello da cui impostare colori e tonalità dei vari dispositivi luminosi

Cosa ne penso

Da sempre la casa è il nostro rifugio. È così dalla notte dei tempi. Nei secoli abbiamo sfruttato l’evoluzione tecnologica per aumentare il grado di comfort del nostro rifugio. Ma forse ci siamo sempre concentrati troppo sugli oggetti e mai a sufficienza sull’ambiente.

La luce è qualcosa di fondamentale per la vita e il benessere delle persone. Non potremo mai controllare il giorno e la notte ovviamente, ma con sistemi come questo possiamo dare tante sfumature alle nostre giornate.

Possiamo dare la giusta sfumatura ai nostri momenti più importanti per renderli ancora più speciali.

Angelo Tropeano
Sono bravo con le parole ma spesso non ne trovo. Cinico e sarcastico ma non per colpa mia.

Mascherine: i diversi tipi, come e quando si usano

Previous article

Stampante 3D, creiamoci la realtà

Next article

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More in IoT