Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cloud

Nvidia: la Shield TV torna in azione con due nuovi modelli

Ormai era nell’aria, ma adesso è arrivata la conferma. Nvidia è pronta a lanciare sul mercato due nuovi modelli della sua Shield TV. Le caratteristiche di entrambi sono simili, cambiano solo alcune cose. La versione standard ad esempio ha un design cilindrico. Scelta presa probabilmente per rendere più facile trasportare il dispositivo.

Lo Shield TV Pro ha invece il classico design che tutti conoscono. L’unica altra differenza risiede nella RAM. Mentre la versione standard ha 2 GB, quella Pro mette a disposizione 3 GB. Insomma, non un grande cambiamento. Invece in entrambi i casi troviamo un chip Tegra X1+ che promette di raggiungere prestazioni più elevate del 25% rispetto al modello precedente.

Cambia anche il telecomando, non solo l’aspetto, triangolare, ma dà anche il benvenuto ad un microfono. Per non parlare di un tasto dedicato per lanciare Netflix. Una chicca che può sembrare una stupidaggine. Ma, visto il successo della piattaforma, sono sicuro che tornerà utile a moltissimi consumatori. Certo, forse non sarà l’elemento principale che spingerà le vendite, ma è un bonus sicuramente gradito.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Il nuovo modello standard di Shield TV.

Il telecomando si collega ai dispositivi tramite bluetooth e può comunicare con Google Assistant. Ma ci sono anche altre sorprese. Come i tasti retroilluminati e la presenza di un localizzatore. In questo modo, possiamo far suonare il telecomando se non lo troviamo. Un altro elemento particolare come il pulsante di Netflix.

A livello software troviamo invece Android TV. Non è una sorpresa, dopotutto Nvidia ha sempre usato questo sistema per la gamma Shield TV. Mentre è confermato il supporto al Dolby Vision, Atmos e all’HDR 10. Come successo in passato, la società punta lo sguardo anche verso il mondo dei videogiochi con entrambi i modelli.

Non solo Shield TV ospiterà una vasta gamma di giochi Android. Ma includerà anche il supporto a GeForce Now, il servizio in streaming per mettere le mani su diversi titoli disponibili su PC e console. Non ci dimentichiamo inoltre che nel sito ufficiale è anche possibile acquistare, tra i vari accessori, anche un controller.

Il modello Pro della nuova Shield TV.

Parliamo invce dei prezzi. La versione standard di Shield TV è disponibile al costo di 159,99 euro. Per quella Pro bisogna sborsare un po’ di più, precisamente 219 euro tondi tondi, ma a quanto pare è già esaurita, almeno nel sito ufficiale italiano. Sembra che questa versione della nuova Shield TV sia andata letteralmente a ruba.

Ma la cosa non mi sorprende. La Shield TV è uno dei media center più apprezzati. Anche perché non ci sono troppi “big player” in questo campo. Eccezion fatta per il Google Chromecast e la Apple TV. Diversamente da questi due però, Nvidia può contare non solo sul nome di un brand noto, ma anche sul lato gaming.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Anche in questo caso potrebbe non essere proprio l’elemento principale che spingerà i consumatori a scegliere Shield TV rispetto alla concorrenza. Ma si tratta comunque di un grosso punto a favore. Soprattutto se in futuro verrà confermato il supporto a Google Stadia, cosa che al momento non è stata menzionata.

E, se questa teoria dovesse diventare realtà, Nvidia metterebbe a segno un ottimo colpo.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Mobile

Ormai da tempo esistono diverse app per gestire i propri risparmi. Per non parlare dei programmi dedicati alle varie banche. Ma in questo mare,...

Mobile

Ormai è nota la situazione che riguarda Huawei ed il ban nel territorio degli Stati Uniti. Uno scontro che non sembra però avere fine....

Mobile

Google ha scelto il sito di Variety per annunciare che il Google Daydream, visore della realtà virtuale per smartphone, non è più né in produzione e nemmeno...

Mobile

Grazie ad una nuova funzione, Google Maps sarà in grado di aiutare tutte le persone che soffrono di problemi alla vista. Come annunciato da un...

Advertisement