Connect with us

Hi, what are you looking for?

Ambiente

Lockdown: l’effetto dello smog sui pannelli solari

Il lockdown ha permesso di studiare l’effetto che esercita lo smog sui pannelli solari. Infatti è stato dimostrato che l’inquinamento influisce sul rendimento di questa energia rinnovabile.

Uno studio senza precedenti

La chiusura forzata di attività lavorative e il rallentamento della vita quotidiana causata dalla pandemia di CoVid-19 ha permesso agli studiosi di osservare l’effetto che l’inquinamento ridotto ha sui pannelli solari. Nelle settimane tra marzo e aprile 2020 uno studio condotto dall’Università di Nuova Dehli e pubblicato su “Joule” ha correlato inquinamento dell’aria e resa.

Le osservazioni a Nuova Dehli

Nuova Delhi, in India, è una capitale mondiale dello smog. Inoltre, qui il lockdown è stato imposto con maggior repentinità e rigidità rispetto ad altri posti. È stato osservato, tramite l’Indice di qualità dell’aria (AQI), che l’indice di polveri sottili e particolato presenti nell’aria si sono dimezzate.

Rilevamento e confronto dei dati

Ian Marius Peters, ricercatore dell’Helmholtz-Institut Erlangen-Nürnberg for Renewable Energies in Germania, ha studiato gli effetti dello smog sulla produzione di energia solare. Egli ha poi effettuato un confronto con i dati di partenza dei pannelli solari dell’Ambasciata U.S.A. presente a Nuova Delhi.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Con l’aiuto di un solarimetro, un particolare strumento che misura l’intensità della radiazione solare, Peters ha osservato che, durante i giorni di fine marzo 2020 senza nuvole, la quantità di energia solare che raggiungeva i pannelli di Nuova Delhi era di 950 Watt per metro quadrato. Nel medesimo periodo tra il 2017 e il 2019, i Watt per metro quadrato erano 880.

È stato dunque rilevato un incremento dell’8% di produzione di energia solare tra il 2020 e gli anni precedenti. Questo risultato non è da sottovalutare: tale discrepanza di produzione energetica, infatti, si registra tra pannelli solari installati a Houston (Texas, U.S.A.) e a Toronto (Canada).

Un’osservazione importante

Questo periodo di costrizione, dunque, ha permesso di osservare come potrebbero andare le cose se davvero il mondo si impegnasse per ridurre l’inquinamento atmosferico.

Advertisement. Scroll to continue reading.

La polvere dello smog, depositatasi sui pannelli solari, impedisce loro di produrre l’energia che potrebbero. Ciò ci obbliga a consumare più combustibili fossili che però producono particolato che si libera nell’aria diventando smog e depositandosi sui pannelli solari, così, il ciclo si ripete all’infinito. Peters ha dichiarato:

“Mi aspettavo di vedere qualche differenza, ma sono rimasto sorpreso di quanto chiaramente si notasse l’effetto”.

Anche in Europa, in questo periodo di lockdown, si è registrato un aumento di produzione di energia solare, ma non si sa ancora se la causa sia da attribuire alla riduzione dello smog oppure alla primavera particolarmente calda.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Uno sforzo possibile ma difficile

Il fatto che si sia dimostrato che lo smog influisce sulla produzione di energia dei pannelli solari è un traguardo importante. Quella del lockdown, però, è stata una situazione estrema in cui tutto il mondo è stato costretto a fermarsi repentinamente, tanto che i geologi hanno persino potuto ascoltare i veri suoni della Terra, senza l’interferenza di rumori causati dall’uomo. Ovviamente, se tutto il mondo si impegnasse a produrre meno, ad usare più mezzi pubblici, a ridurre la quantità di calore emessa durante l’inverno per scaldare le case (ecc…) tutta l’umanità potrebbe trarre davvero dei grossi benefici.

Classe 1997. Laureanda in lettere moderne e contemporanee all'Università di Torino. Articolista. Appassionata di musica, scrittura, cinema, pittura, letteratura e scienza. "Tutte le cose sono belle in sé, e più belle ancora diventano quando l'uomo le apprende. La conoscenza é vita con le ali" (Khalil Gibran).

Comments

You May Also Like

Economia

Ci possiamo permettere un altro lockdown? La risposta è NO! Non ci potevamo permettere neanche il primo lockdown. Ma quello è stato inevitabile. Ci...

Ambiente

Siete favorevoli o contrari alle centrali nucleari in Italia? Analizziamo alcuni aspetti che ci dimostrano che stiamo solo sprecando i nostri stessi soldi. L’Energia...

Economia

Nonostante il bonus vacanze gli italiani questa estate non andranno in vacanza. Le risorse economiche degli italiani sono servite per sopravvivere al lockdown. Tanti,...

Economia

Fatturati dimezzati per i negozianti. Ad un mese dalla riapertura i dati indicano un crollo delle vendite con ripercussioni sul fatturato e sui posti...

Advertisement