Connect with us

Hi, what are you looking for?

Crypto & Blockchain

Libra di Facebook: cos’è e i possibili problemi della nuova moneta digitale

Lo scorso 18 giugno 2019 Mark Zuckerberg ha annunciato Libra, ovvero la cryptocurrency di Facebook. Quest’ultima sarà governata dalla Libra Association e dovrebbe fare il suo debutto nel 2020 con l’intento di fornire servizi bancari a 1,7 miliardi di “unbanked”. Ma di cosa si tratta e quali sono le possibili problematiche legate a Libra di Facebook? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme!

Libra, la criptovaluta di Facebook

Grazie a Libra, Facebook intente rivoluzionare l’universo dei pagamenti e delle transazioni finanziarie già a partire dal 2020. Una novità che ha immediatamente suscitato molti consensi, ma allo stesso tempo anche dubbi e critiche.

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook

“Vogliamo rendere facile per tutti inviare e ricevere denaro proprio come accade con le nostre app per condividere messaggi e foto” ha scritto il fondatore e CEO Mark Zuckerberg lo scorso 18 giugno 2019 attraverso un post sul social network. Tuttavia non si tratta solamente di una nuova criptovaluta, bensì dello sviluppo di una infrastruttura finanziaria globale accessibile a miliardi di persone.

Un’iniziativa davvero importante a cui, tuttavia, non sono mancate alcune critiche. In particolare alcuni hanno posto una vera e propria questione su quanto concerne la regolamentazione. A tal proposito dovete sapere che nella prima settimana di luglio la Federal Reserve americana ha dichiarato che i piani per creare una valuta digitale da parte di Facebook “non possono andare avanti” fino a a quando non verrà posta chiarezza sui vari punti considerati controversi. Facebook ha quindi dal principio fatto sapere di poter contare su un dialogo, salvo poi annunciare ad inizio agosto che Libra e la sussidiaria Calibra potrebbero subire dei ritardi notevoli o addirittura non essere mai lanciati.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Il futuro di Libra

Al momento non è dato sapere se si tratti solamente di una strategia per evitare ulteriori pressioni, oppure davvero Facebook stia pensando di non lanciare più Libra. Una domanda che tutti gli addetti al settore, e non solo, si stanno ponendo, con la speranza di avere al più presto una risposta ufficiale. Le principali problematiche legate a Libra sono quindi da rinvenire nelle critiche rivolte a Facebook sul tema della regolamentazione di questa nuova struttura e a quanto pare anche sulla privacy. Quest’ultima, d’altronde, è una problematica che nel corso degli ultimi anni ha particolarmente interessato l’azienda di Mark Zuckerberg.

A questo punto non resta che attendere le decisioni in merito da parte di Facebook. A nostro avviso l’introduzione di una nuova criptovaluta come Libra non deve essere necessariamente vista in maniera negativa. In fin dei conti, in quanti si sarebbero aspettati soltanto qualche decennio fa che un social network avrebbe permesso di restare in contatto con amici e parenti in ogni angolo del mondo? Oppure chi avrebbe mai immaginato la continua crescita di un settore come la blockchain e tokenizzazione immobiliare? Allo stesso tempo la creazione di una nuova infrastruttura non deve essere considerata a priori come qualcosa di negativo. Quasi sicuramente presenterà delle criticità come tutti i nuovi sistemi, ma solo operando è possibile risolvere i problemi, offrendo la possibilità ad un maggior numero di utenti possibile di inviare e ricevere denaro in modo facile e veloce.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Economia

L’ Euro digitale potrebbe arrivare entro giugno 2021. Questa è l’ipotesi della Banca centrale europea che sta studiando l’introduzione di un euro digitale. Si...

Social Media

La crisi da Covid-19 sta mettendo in bilico il presente e il futuro di molte aziende nel mondo. Per far fronte a questa emergenza...

Crypto & Blockchain

Le criptovalute, rappresentano la novità finanziaria più interessante degli ultimi anni.  Molti trader si stanno chiedendo se convenga trasferire una parte di liquidità per...

Economia

I pagamenti elettronici in questo periodo di quarantena stanno vedendo un’impennata. Possono contribuire a combattere illegalità e anche la diffusione del Coronavirus. Verso la...

Advertisement