Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

La rivoluzione dell’Open Banking: 2020 anno del cambiamento

A tre mesi dall’entrata in vigore della PSD2, Fabrick – il primo attore nato in Italia per favorire l’Open Banking – analizza la reazione dell’industry alla normativa

Sono passati poco più di tre mesi dall’entrata in vigore della PSD2, la seconda direttiva europea sui servizi di pagamenti introdotta in Italia dal 14 settembre scorso, con lo scopo di rafforzare ulteriormente il processo di autenticazione e i fattori di sicurezza indispensabili per accedere al conto corrente e disporre di transazioni online. A fare un primo bilancio è Fabrick, primo attore nato in Italia per favorire l’Open Banking, secondo cui, con l’entrata in vigore della PSD2, il 2019 è da considerarsi come «l’anno zero» della rivoluzione dell’industria finanziaria, la rivoluzione dell’Open Banking.

La partenza è stata fisiologicamente complessa ed il mercato conferma la necessità di soggetti capaci di abilitare il sistema sul fronte tecnologico e culturale. L’innovazione tecnologica e la crescente propensione dei clienti alla fruizione di soluzioni digitali, stanno spingendo le banche a ripensare al loro modello industriale per adattarsi ad una nuova realtà. Gli elementi centrali di sviluppo futuro saranno disintermediazione e personalizzazione dei servizi. Secondo Nielsen il 35% dei clienti bancari propende per una banca con operatività esclusivamente da mobile e 13,7 milioni di persone gestiscono le proprie finanze solo da smartphone – dato in crescita del 31% sul 2018 –.

La prima parte del 2020 vedrà le banche impegnate nell’assestamento tecnologico dei servizi infrastrutturali, la seconda parte dell’anno sarà invece animata dall’effettivo sviluppo di progetti rivolti ai consumatori. Le evoluzioni tecnologiche e normative stanno cambiando il modo di fare banca e l’impatto è dirompente al punto da modificare lo scenario competitivo. Uno scenario che oggi ha nuovi confini, nuovi paradigmi e deve rispondere a tipologie di clientela sempre più evolute ed esigenti, la cui soddisfazione è centrale. In questo contesto, diventano protagonisti i servizi.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Per il sistema bancario, finanziario e assicurativo tradizionale, la prospettiva futura inevitabile è sposare l’innovazione e stabilire percorsi comuni con il mondo del fintech.

I dati dell’Osservatorio Fintech & Insurtech 2019 del Politecnico di Milano (Dicembre 2019) evidenziano come l’innovazione digitale del settore bancario e finanziario inizi ad avere un impatto visibile, con effetti che diventeranno sempre più marcati. Il report evidenzia come assisteremo ad una profonda trasformazione dell’industria, con una forte ridefinizione dei confini della competizione. Tra le direttrici su cui agire, gli operatori tradizionali dovranno innanzitutto saper definire strategie di open innovation e collaborare con attori esterni, tra cui primeggiano le Fintech, per governare il cambiamento.

In Italia, le banche vedono generalmente l’Open Banking come un opportunità. Da una recente intervista a Marie Johansson, – country manager per l’Italia di Tink, piattaforma di Open Banking- risulta che 4 banche su 5 ritengono che il settore stia subendo una trasformazione significativa, ed il 57 % delle stesse avverte una vera e propria urgenza nel vedere introdotti nuovi servizi basati sull’Open Banking. Nel matrimonio fra vecchio e nuovo entrambi gli attori hanno da guadagnare, il fintech si avvantaggerà della rete distributiva e delle infrastrutture delle banche tradizionali, mentre queste ultime possono finalmente fruire del digitale più avanzato.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Economia

8 dicembre. Questa è la data di inizio del tanto acclamato Cashback di Stato. Così tanto acclamato da sembrare una rivoluzione epocale. In realtà...

Economia

Non se ne esce. Gli esercenti, e anche alcuni parlamentari, danno la colpa dei nostri problemi economici ai colossi dell’e-commerce. Secondo loro la diminuzione...

Economia

Probabilmente avrete già sicuramente sentito parlare di Blockchain. In questo blog abbiamo già parlato di questo argomento alcune volte. Lo abbiamo fatto perché eravamo...

Economia

Ci possiamo permettere un altro lockdown? La risposta è NO! Non ci potevamo permettere neanche il primo lockdown. Ma quello è stato inevitabile. Ci...

Advertisement