Connect with us

Hi, what are you looking for?

Scienza

K2-18b: il “mini-Nettuno” forse ospita la vita

L’esopianeta K2-18b presenta forse un oceano di acqua sotto un’atmosfera ricca di idrogeno. Sono sempre di più i pianeti che potrebbero ospitare la vita.

Lo studio

L’esopianeta (pianeta non appartenente al sistema solare e quindi orbitante attorno ad una stella diversa dal Sole) K2-18b, grande circa due volte la Terra e già noto agli studiosi, potrebbe essere potenzialmente abitabile. Sotto un’atmosfera ricca di idrogeno, infatti, presenta acqua allo stato liquido: due elementi fondamentali per le forme di vita.
Lo studio è stato pubblicato sul “Natural Astrophysical Journey Letters” è di fondamentale importanza non solo perché è stato scoperto un altro pianeta su cui la vita potrebbe essere possibile, ma anche per lo studio di essa si pianeti di dimensioni diverse rispetto alla Terra.

Il pianeta K2-18b

L’esopianeta K2-18b ha un raggio pari a 2,6 volte quello terrestre e una massa 8,6 volte più grande.
Esso ruota attorno alla sua stella nella zona orbitale ad una distanza che potrebbe consentire la presenza di acqua allo stato liquido. Già a settembre 2019 aveva fatto notizia la scoperta di acqua nella sua atmosfera. Ancora però non si conoscevano lo spessore dell’atmosfera e le condizioni degli strati più interni e non era dunque possibile provare che sul pianeta ci fosse acqua.

Il “mini-Nettuno”

L’esopianeta è chiamato anche “mini-Nettuno” poiché le sue caratteristiche sono maggiormente riconducibili a un piccolo Nettuno piuttosto che ad una Terra gigante. Ecco dunque come ci si aspetta che sia: uno strato di idrogeno che circonda acqua ad alta pressione e un interno di roccia e metallo.
C’è però un fattore da considerare: se lo strato di idrogeno dovesse risultare troppo spesso, temperatura e pressione dell’acqua sarebbero troppo elevate per consentire la vita.

Advertisement. Scroll to continue reading.

I possibili oceani

Un team di astronomi dell’Università di Cambridge ha usato le informazioni ottenute e i dati di massa e raggio per determinare spessore e struttura dell’atmosfera e degli altri strati. L’atmosfera, ricca di idrogeno e vapore acqueo non risulterebbe troppo spessa da non consentire la presenza di grandi masse di acqua liquida. Se invece l’atmosfera dovesse risultare più spessa, si ritiene che potrebbe rappresentare il 6% della massa totale. Le masse di acqua qui presenti, in un caso ipotetico, potrebbero presentare caratteristiche molto simili a quelle degli oceani terrestri per pressione e temperatura.

Sempre più possibilità

Continua ancora ad allargarsi il ventaglio di pianeti su cui è effettivamente trovare altre forme di vita. Se si pensa che solo fino a settembre 2019 le informazioni su K2-18b erano ancora scarse , ci si accorge davvero della velocità con cui la scienza e i suoi relativi studi progrediscono. Chissà se verrà confermata la possibile presenza di forme di vita aliene sul “mini-Nettuno”. Intanto la ricerca verso mondo diversi (ma non troppo) continua e stupisce sempre più.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Classe 1997. Laureanda in lettere moderne e contemporanee all'Università di Torino. Articolista. Appassionata di musica, scrittura, cinema, pittura, letteratura e scienza. "Tutte le cose sono belle in sé, e più belle ancora diventano quando l'uomo le apprende. La conoscenza é vita con le ali" (Khalil Gibran).

Comments

You May Also Like

Innovazione

In occasione del 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne, chiudiamo la nostra settimana con un articolo dedicato ad alcune figure femminili che...

Scienza

Dopo le figure di Nazca, ecco un altro mistero curioso: quello dei Moai dell’isola di Pasqua. Dopo le figure di Nazca, ecco un altro...

Innovazione

E se vi dicessi che alcune persone spendono milioni di dollari per farsi ibernare? La crionica sembra una nuova frontiera del futuro e le...

Salute

I pericoli di internet sono tantissimi. Pratiche “fai da te” e modelli sbagliati rischiano di compromettere per sempre la nostra salute. Pericoli di internet:...

Advertisement