Connect with us

Hi, what are you looking for?

Intelligenza Artificiale

Intelligenza artificiale, fantasia e presagio.

L’Intelligenza artificiale nasce ereditando idee e tecniche da altre discipline, dall’informatica alla psicologia, dalla matematica alla filosofia, dalla linguistica alla sociologia, dalla ingegneria,  alla architettura, tutti si sono cimentati nello studio di questo settore, tema che evidentemente sortisce grande curiosità nella società moderna.

Attraverso le ricerche filosofiche, sono emerse teorie del ragionamento e dell’apprendimento, con la matematica si sono esplorate teorie di logica e probabilità, di calcolo e di risoluzione di problemi; dalla psicologia ha ereditato gli strumenti con cui investigare la mente umana e un linguaggio scientifico con il quale esprimere le teorie risultanti; dalla linguistica ha appreso dati sulla struttura e sul significato del linguaggio, con gli studi di ingegneria e architettura sono state analizzate le possibilità delle strutture fisiche, ed infine strettamente collegata, l’informatica, che concede i mezzi attraverso cui fare dell’intelligenza artificiale una realtà.


L’intelligenza artificiale è considerata una scienza relativamente giovane, creativa e spudorata vissuta tra agi e stati alterni, di ricercatori eclettici.
Anche il cinema spesso si è occupato di tematiche di IA, si pensi a Stanley Kubrick, con il film “2001 Odissea nello spazio” nel 1968,  mise in scena le grandi potenzialità di un supercomputer HAL 9000, dotato di una vera intelligenza artificiale in grado di sconfiggere il campione del mondo di scacchi, pietra miliare della fantascienza e soprattutto dei rapporti tra umani e intelligenze artificiali, a questo film va riconosciuto il merito di anticipare un dispositivo simile all’iPad e gli assistenti vocali che usiamo oggi come Siri, Alexa e Cortana; andando un po’ meno indietro nel tempo troviamo “Ex Machina”  di Alex Garland, film del 2015 la cui trama esplora il rapporto tra uomini e robot, con un programmatore che deve testare le capacità di un automa di simulare un umano ma soprattutto di avere una coscienza.

Advertisement. Scroll to continue reading.


Lo studio dell’intelligenza artificiale è un’avventura che sa contemporaneamente di scienza e mito, di sfida e mistero, che vive nel silicio e nella logica formale, che punta anche al segreto delle emozioni, delle passioni e degli istinti dei viventi. La sfida di progettare macchine pensanti, che sappiano svolgere azioni un tempo esclusive di esseri intelligenti, legate al gioco come è accaduto per gli scacchi ma anche per effettuare una diagnosi medica. Ascoltare le “nostre” parole e rispondere di conseguenza.


L’I.A., si propone di indagare i meccanismi che sono alla base della cognizione umana, ovvero il ragionamento logico matematico, la capacità di risolvere problemi e la comprensione del linguaggio naturale con lo scopo di riprodurli attraverso elaboratori elettronici sufficientemente potenti.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Comments

You May Also Like

Intelligenza Artificiale

La National University of Singapore e la Neuromorphic Research Community di Intel annunciano gli studi che applicano alla robotica la sensibilità tattile. Oramai una buona parte della ricerca di...

IoT

Grazie ad Amazon Echo per auto non dovrai più lasciare Alexa a casa ma potrai usarla anche mentre sei in macchina. Amazon Echo per...

Tech

Playstation 5 porterà grandi novità nel mondo delle console compreso un nuovo brevetto per la gestione della musica durante l’esperienza di gioco. PlayStation 5...

Cybersecurity

Intel e Microsoft stanno collaborando al neo progetto STAMINA che ha come scopo quello di tramutare in immagine i malware. I malware sono tutti...

Advertisement