Connect with us

Hi, what are you looking for?

Ambiente

Glaciazioni: quale fenomeno le faceva finire?

Molte sono le teorie circa i fenomeni che hanno posto fine alle glaciazioni. Uno studio dimostra che importanza fondamentale è da attribuire all’inclinazione dell’asse terrestre, ma restano alcuni dubbi.

Che cosa sono le glaciazioni?

Si dice glaciazione un periodo di tempo in cui le calotte polari della Terra sono ricoperte da uno strato di ghiaccio più o meno spesso. Il fenomeno delle glaciazioni riguarda sia l’avanzamento che l’arretramento dei ghiacci durante l’Era Glaciale, dovuti ad un abbassamento o un innalzamento della temperatura media globale.
Studi hanno rivelato che durante un’Era Glaciale si assiste ad un alternarsi di periodi freddi (periodo glaciale) a periodi più caldi (periodo interglaciale). Quello in cui viviamo oggi è un periodo interglaciale.

Quali sono state le cause della loro fine?

Ancora oggi sono molto discusse le cause che hanno portato le glaciazioni al termine. Negli ultimi 5 milioni di anni se ne sono verificate almeno cinque. Non si è mai capito con esattezza che cosa ha messo fine alle glaciazioni e desse dunque inizio ai periodi interglaciali.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Una nuova ricerca condotta dall’Università di Melbourne ha riportato alla luce una vecchia ipotesi, ovvero che la causa dello scioglimento dei ghiacci sarebbe da attribuire al momento in cui l’asse terrestre di trova al massimo della sua inclinazione.

La teoria dell’asse terrestre

L’asse terrestre ha un’inclinazione di 23°27’ che periodicamente varia da 22°30’ e 24°30’ con un periodo di circa 41000 anni. Stando ai ricercatori, quando l’asse terrestre si trova alla massima inclinazione, le estati risultano più lunghe e l’innalzamento delle temperature medie possono aver portato allo scioglimento dei ghiacci dell’emisfero settentrionale (il più soggetto alle glaciazioni) portando dunque al periodo interglaciale.

Secondo Petra Bajo, coordinatrice del lavoro su “Science”, la quantità di energia solare in gioco con la massima inclinazione terrestre è sufficiente a far sciogliere massicciamente e rapidamente i ghiacci.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Stalagmiti e sedimenti marini

Già nel XIX secolo si era ipotizzato che la causa della fine delle glaciazioni fosse l’inclinazione terrestre, ma c’era sempre stata dell’incertezza nel comprendere quale tra i diversi fenomeni che la caratterizzano è stato cruciale.

Il gruppo di lavoro di Bajo ha condotto delle ricerche sui dati di analisi su alcune stalagmiti (formazioni calcaree a forma di colonna) dell’Antro del Monte Corchia (Toscana) e informazioni raccolte dall’analisi di sedimenti oceanici prelevati a largo delle coste del Portogallo.

Le dichiarazioni

Russel Drysdale, uno dei ricercatori, afferma:
“Grazie a un lavoro di confronto molto sofisticato tra stalagmiti e sedimenti oceanici abbiamo potuto confrontare le età dei campioni con grande accuratezza. Questo ci ha portato ad avere una precisa datazione del termine di due glaciazioni, una avvenuta 960.000 anni fa, l’altra 875.000 anni or sono. In entrambi i casi, la loro fine è segnata dal momento in cui l’angolo di inclinazione dell’asse terrestre si trovava al massimo valore”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Un dato importante

Dagli studi è emerso che, nonostante la ripetività ciclica degli eventi, dalle ultime glaciazioni, avvenute precedentemente al Pleistocene (2,6 milioni di anni fa circa) avevano una durata doppia rispetto a quelle più recenti. La causa di questo fenomeno è ancora oggetto di studi.

La ciclicità della Terra

La Terra è da sempre soggetta a cambiamenti ciclici e continui. Oggi il problema delle glaciazioni desta molto interesse tra la comunità scientifica che si domanda se sia, almeno in parte, colpa dell’uomo. Una cosa è certa: se l’uomo esagererà sarà egli stesso a pagarne le conseguenze: la Terra continuerà a esistere. Essa è sopravvissuta a catastrofi ben più gravi di quella dell’essere umano.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Classe 1997. Laureanda in lettere moderne e contemporanee all'Università di Torino. Articolista. Appassionata di musica, scrittura, cinema, pittura, letteratura e scienza. "Tutte le cose sono belle in sé, e più belle ancora diventano quando l'uomo le apprende. La conoscenza é vita con le ali" (Khalil Gibran).

Comments

You May Also Like

Scienza

Ecco un argomento che da sempre infiamma il dibattito scientifico e non solo. Siamo davvero soli in questo universo? Proviamo ad analizzare insieme alcuni...

Scienza

Scienza e religione sono da sempre considerate una agli antipodi dell’altra. La fede, per molto tempo, si è sentita minacciata dall’avanguardia della scienza e...

Geologia

Quando il calore del mantello gonfiò e fratturò la crosta terrestre primordiale, si crearono le placche. Queste hanno poi dato vita a terremoti e...

Ambiente

Il pesce Anoplogaster cornuta vive nelle acque più profonde del pianeta. Esso riesce ad assorbire tutta la luce circostante e il suo colore, più...

Advertisement