Connect with us

Hi, what are you looking for?

Protagonisti

George Soros, biografia di un miliardario attivista

George Soros è una figura controversa del nostro tempo. Nato in Ungheria e vissuto negli USA è considerato uno degli investitori più potenti del nostro secolo. Infatti ha collezionato milioni di dollari e tanto successo da diventare il nemico giurato dei sovranisti di destra. Ecco di chi stiamo parlando.

George Soros, gli esordi della sua carriera

George Soros, classe 1930, è un filantropo e imprenditore ungherese nato a Budapest da genitori ebrei.

Durante il periodo nazista dovette emigrare in Gran Bretagna. Lì ha frequentato le migliori scuole del paese.

Laureato con master in Filosofia alla London School of Economics, ha avuto la fortuna (beato lui) di essere allievo del professor Karl Popper.  Su Popper dovremmo aprire una parentesi lunga un trattato e fare molte considerazioni a partire dal principio di falsificazione e dal contributo che il suo metodo ha avuto per la scienza. Ma magari in altro post. Torniamo al signor Soros. La sua vita è stata molto interessante e ricca di soddisfazioni. Certo non ha influito sull’approccio alla metodologia della conoscenza come il suo professore, ma a 39 anni, dopo aver lavorato in varie banche londinesi, aveva creato il suo primo fondo speculativo.  

Advertisement. Scroll to continue reading.

Tra i vari successi che ha collezionato, merita di essere menzionato quello avvenuto nel 1992, quando è riuscito a guadagnare 1,1 miliardi di dollari in un solo giorno grazie alla speculazione sulla vendita della sterlina. Quel giorno passò alla storia come il mercoledì nero. Stiamo parlando del 16 settembre 1992; io avevo 3 anni mentre George Soros cambiava la storia.

George Soros, l’attivista e il filantropo

George Soros

Oltre ad essere imprenditore e magnate dell’alta finanza, Soros è un vero e proprio filantropo sostenitore di tante cause per il riconoscimento diritti umani.

Open Society, la sua rete di fondazioni con sede a New York e 37 filiali in tutto il mondo, promuove la giustizia, la sanità pubblica, l’istruzione e i media indipendenti. La fondazione ha avuto un ruolo fondamentale nel sostegno di tante battaglie, tra queste le riforme alle politiche migratorie statunitensi.

Soros ha apertamente finanziato le ONG e il Partito Democratico americano in più occasioni.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Fermo oppositore di Victor Orban (come dargli torto!) tanto che in Ungheria è stata istituita una legge chiamata Stop Soros che colpisce chiunque aiuti i migranti irregolari. Secondo questa legge le ONG vengono dichiarate fuorilegge perché investite con lo status di “minaccia alla sicurezza nazionale“. Per approfondimenti invito alla lettura della proposta di legge.

Nel settembre del 2016, il Wall Street Journal pubblicava una lettera di Soros dal titolo Why I’m investing $500 Million in Migrants, in cui l’autore spiegava le profonde motivazioni che lo hanno spinto a sostenere la causa dei migranti chiamando “in causa” il senso di responsabilità che deve assumere la collettività in quanto, secondo la sua idea, le migrazioni sono figlie del fallimento collettivo. Cito l’autore Our collective failure to develop and implement effective policies to handle the increased flow has contributed greatly to human misery and political instability—both in countries people… Se ti va di leggere tutta la lettera, puoi cliccare qui.

Quindi, ricapitolando, George Soros è un miliardario, un filantropo, un’attivista, ha cambiato la storia più volte e il suo nome è usato per una legge. Chi non vorrebbe essere lui? Sicuramente Donald Trump, altro personaggio aspramente criticato dal nostro tanto discusso benefattore.

Advertisement. Scroll to continue reading.

George Soros e i bond perpetui

Le ultime vicende che stanno interessando la popolazione mondiale, ovvero la crisi da Covid-19, stanno gettando il mondo in uno stato di incertezza. In questo climax, Soros sta spingendo fortemente per l’attivazione di bond perpetui per finanziare le politiche europee.

Cosa sono i bond perpetui?

I bond perpetui sono titoli obbligazionari senza scadenza che non richiedono un rimborso di capitale ma prevedono il riacquisto o il riscatto delle obbligazioni a discrezione dell’emittente.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ecco i 3 vantaggi che secondo il filantropo, porterebbe l’attivazione di questa misura:

  1. Carico fiscale leggero per l’Unione Europea, in quanto sarebbe tenuta a pagare solo interessi regolari.
  2. Rateizzazione dell’immissione di capitale nel mercato, in quanto esso non sarebbe pronto ad assorbire 1 trilione di euro tutti insieme.
  3. Asset appetibile per la BCE che non vedrebbe compromesso il rilancio del portafoglio in quanto i titoli avrebbero sempre la stessa maturity.

George Soros oltre George Soros

Abbiamo letto alcune delle imprese che George ha compiuto in questi quasi 90 anni.

Cos’altro dobbiamo aspettarci in futuro dal milionario ribelle che fa tanta paura alle destre mondiali?

Secondo i teorici del complotto, le buone azioni di George sono in realtà una scusa per favorire un nuovo ordine mondiale di cui lui dovrebbe diventare il capo supremo. Devo ammettere che i complotti mi hanno sempre affascinato ma non sono mai riuscita a dargli credito. Certamente possiamo interpretare l’attivismo di quest’uomo come frutto di una crisi di coscienza derivante dal fatto che è riuscito a racimolare una fortuna sfruttando le bolle speculative che gli hanno permesso di cumulare un capitale personale di svariati miliardi di dollari.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Non è una novità che un puro finanziere abbia pensato ai suoi affari. It’s business!

Ma possiamo fidarci della buona fede di un milionario che negli anni ’70 ha finanziato la lotta all’apartheid?

Mi è stato chiesto di dare un’opinione personale su questo personaggio. Non è cosa semplice. Da un lato abbiamo un genio della finanza che è riuscito a muovere e cambiare i mercati in maniera più che significativa. D’altro lato troviamo un filantropo che finanzia le lotte ai diritti fondamentali dell’uomo. Forse se avesse fatto solo una delle due cose, non sarebbe così controverso e affascinante.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ma è ragionevole pensare che finanzi un sistema che egli stesso ha contribuito a creare.

Un mio professore ai tempi dell’università, era solito dire che qualsiasi azione compiamo essa è politica. Dunque, può essere un esempio di virtù chi specula sui mercati? Troppo semplice decidere se una persona sia buona o cattiva. Non esistono buoni o cattivi. Esistono persone che fanno delle scelte che hanno conseguenze che possono essere buone per alcuni e cattive per altri. Spero di non essere troppo politicamente corretta nello sperare che le azioni di Soros abbiano portato alla collettività un maggior numero di conseguenze positive rispetto a quelle negative .

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Giornalista pubblicista, Copywriter e Social Media Manager. Ho 30 anni, sono laureata in Sociologia e specializzata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’Impresa. Mi interessano le persone, i fatti sociali e i rapporti di potere. Amo viaggiare, scrivere, andare a teatro, cucinare, guardare serie tv e bere vino.

Comments

You May Also Like

Economia

Coronavirus e tempo libero, non ne abbiamo mai avuto così tanto. Le regole imposte dal Governo sono chiare, non uscire di casa è la...

Advertisement