Connect with us

Hi, what are you looking for?

Protagonisti

Gates, la storia del filantropo miliardario

INDIA / Bihar / Jamsaut village / 23 March 2011 Bill and Melinda Gates interacting with women of the Musahar community in their locality of Jamsaut village on 23 March 2011. In Melinda's lap is Rani, the child of Rungti Devi whose home Bill and she visited earlier.

Bill Gates, le origini

In questo articolo vi raccontiamo Bill Gates, la storia del filantropo miliardario.

Bill Gates nacque a Seattle nel 1955 da una famiglia benestante. Il padre uomo di legge e la mamma insegnante universitaria, lo hanno indotto ad uno stile di vita piuttosto rigido e competitivo, lo hanno esortato a studiare sin dai primi anni di vita. Battaglieri come pochi, hanno sempre voluto che il figlio fosse superiore a tutti, così ben presto venne fuori la sua natura pugnace. All’età di dieci anni aveva un quoziente intellettivo sopra la media, un QI maggiore di quello attribuito ad un genio. Il piccolo Gates possedeva una spiccata memoria visiva.

A fine anni sessanta inizio settanta, colui che diventerà un filantropo miliardario, studiò alla Lakeside school, appassionandosi all’informatica, scienza all’epoca di nicchia. La sua permanenza in questa scuola durò circa otto anni, quando cominciò ne aveva appena nove. 

Advertisement. Scroll to continue reading.

Insieme a Paul Allen nel 1968 Bill elaborarono il primo programma per computer, un software che regolava gli orari dei corsi a scuola. Grazie a questo progetto vennero premiati e a 15 anni il genietto, si aggiudicò un assegno di cinquecento dollari. Da quel momento Bill Gates ebbe l’idea che sviluppare programmi per computer sarebbe stato un grande business. Terminata la scuola superiore, il suo unico obiettivo era quello di fondare una società di programmazione. Utopia per quel periodo. 

Boston venne scelta da Bill per seguire la scia del padre e studiare giurisprudenza. Decisione  che non gli fece perdere la passione per quegli aggeggi sconosciuti a molti ma con un grande potenziale per lui. In quel periodo insieme all’amico Paul Allen, svilupparono l’antenato del floppy disk che Bill vendette per tremila dollari all’inventore del primo computer “Altair 8800 computer”. 

La sete di successo di questo ragazzo, lo indirizzerà a creare con l’inseparabile Allen, la società Microsoft.

Advertisement. Scroll to continue reading.
Microcomputer, Altair 8800

Affari Microsoft

Gates e Allen nel 1975 fiutarono il business con Microsoft, si fiondarono così sul mercato dei personal computer. L’ambizione e la perseveranza da gran lavoratore, condurranno Bill verso importanti conquiste. A soli ventiquattro anni il “commerciale” Gates, concluse un colossale affare con la IBM, una multinazionale da capogiri. IBM aveva una macchina perfetta, il personal computer a cui però mancava un sistema operativo. La soluzione la scovò Bill Gates. Acquistò per cinquanta dollari un floppy disk da Tim Paterson, che conteneva il Q-dos che Bill trasformò in MS-DOS che avrebbe concesso ad IBM, stipulando un contratto provvigionale a vita, per ogni computer venduto chiese tre dollari. Quindi su tutte le vendite IBM doveva riconoscere una provvigione al “cervellone”, sul venduto, per sempre. I PC entrarono nella vita di ognuno e Bill accumulava ricchezza. Il fiuto per l’affare era stato sorprendente e Bill incassava incessantemente. 

Bill Gates e Paul Allen

Il livore del successo

A intimorire Bill Gates fu l’ingresso in campo di Apple e il sistema Macintosh, Bill non poteva pensare che ci fosse qualcuno sul mercato più forte di lui e delle sue idee, quindi in modo meschino e beffardo riuscì ad entrare nel mondo di Steve Jobs, fautore dell’Apple e a carpirne i segreti. Nel 1985 mise sul mercato Windows,  sistema operativo così chiamato per la sua interfaccia a finestra. Apple era poco competitiva a livello economico, un prodotto sofisticato ad un prezzo elevato, Microsoft aveva invece intuito ciò che voleva la gente, un mezzo alla portata di tutti. Bill era il padrone dell’universo. 

Con l’avvento di internet Bill sentì crollare un pò la terra sotto ai piedi, non accorgendosi che quel nuovo modo di comunicare sarebbe stato un nuovo business, arrivò Netscape. La commercializzazione di questo browser fu un successo mondiale. Il fondatore di Microsoft scettico inizialmente decise di replicare mettendo in piazza Explorer. In questo periodo però Bill ebbe problemi legali con l’accusa di aver abusato del suo imperante ruolo per trionfare nella guerra per internet. La Microsoft rischiava di sgretolarsi. Durante il processo emerse un uomo fragile e vulnerabile. Sul banco dell’imputato addirittura ricatti alle aziende produttrici di computer. L’uomo che fino a qualche tempo prima era idolo e imperatore geniale del mondo, divenne un canchero, ciò si tradusse in una caduta per i suoi affari. Nel 2002 una sentenza “soft” chiuse il capitolo. Questa, la vita precedente di Bill Gates, storia del filantropo miliardario. 

Bill Gates, rinascita di un filantropo

Successivamente al processo, Bill Gates divenne un seguace della filantropia, decise di compiere opere di bene e seguire insieme alla moglie, missioni umanitarie per aiutare il prossimo, quelle fasce sociali più deboli sia economicamente che fisicamente, con la Fondazione Bill & Melinda Gates.  , con l’obiettivo di sradicare completamente le malattie nel mondo come per esempio la malaria. Se sia stato un modo per “ripulire” la sua immagine dopo l’evento che lo ha visto negativamente protagonista, non lo sappiamo, di certo ha messo a disposizione per un scopo lodevole, tutte le sue risorse economiche e le capacità intellettive per una causa encomiabile, che ci auguriamo possano portare a termine. Nel 2019, storia di qualche mese, su Netflix il documentario – serie tv “Dentro la mente di Bill Gates“, che narra la vita dell’affarista geniale dagli esordi fino al contatto con la filantropia, raccontando anche la parte più fragile e gracile dell’essere uomo, molto simile ad ognuno di noi. Bill Gates ha dichiarato: “Il 95% dei soldi che ho, non mi serve, meglio aiutare gli altri”. Facile dirlo, è Bill Gates!

Bill Gates e Melinda Gaets impegnati in missioni umanitarie

Comments

You May Also Like

Salute

Siete davvero sicuri di sapere? Ci hanno davvero detto tutto? Non credo…Analizziamo un articolo che scrissi in precedenza, fatti sospetti e facciamo nuove considerazioni...

Big Data

Microsoft ha impiegato con successo celle a combustibile di idrogeno per alimentare alcuni server dei propri data center. È di qualche giorno fa la notizia Microsoft ha utilizzato celle...

Cloud

Microsoft Cloud PC è una nuova proposta strutturata sulla base di Windows Virtual per Desktop as a Service. Cloud PC fornisce agli utilizzatori Windows...

Tech

Microsoft Edge dopo alcuni mesi dalla sua uscita definitiva si posiziona al secondo posto come browser più utilizzato al mondo. Microsoft Edge è il...

Advertisement