0

E-gap è il servizio che consente di ricaricare il proprio veicolo elettrico quando si rimane a “secco” di energia elettrica.

Avete finito la carica del vostro veicolo elettrico e siete ancora lontani dalla destinazione? Non c’è problema, basta chiamare E-gap.

Un’idea semplicemente geniale.

Si tratta di un power bank a forma di furgoncino che è possibile chiamare se devi ricaricare il tuo veicolo elettrico e non hai fatto in tempo ad arrivare alla colonnina di ricarica. Insomma sei rimasto a secco di energia.

E vista la scarsa presenza di stazioni di ricarica elettrica presenti sul territorio nazionale, questa idea è destinata ad espandersi sempre più.

È un servizio dedicato ai veicoli elettrici, quindi se stai pensando che sarebbe comodo per ricaricare lo smartphone in caso di low battery, raffredda i bollenti spiriti.

Vabbè, facciamo che vi spiego come funziona cosi ci capiamo.

PROTECTAweb E GAP Roma 3
Rimasti senza carica? chiamate E-gap

Mi ricarichi o no?

Un’idea realizzata nel 2018 e testata a Milano con enorme successo. Difatti da qualche mese è sbarcata a Roma e a breve sbarcherà anche in 8 città europee: Parigi, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca. 

I mezzi di E-GAP sono stazioni di ricarica mobile in grado di fornire energia per ricaricare i veicoli elettrici. La ricarica è di tipo fast charge, quindi non dovete montare la tenda in attesa della ricarica.

Oltre a ciò potete scegliere quanto ricarica in base alle necessità. Non siete obbligati a fare il pieno.

egap milano
Il driver con il suo van arriveranno in vostro soccorso energetico

Come funziona E-gap

L’utilizzo di questo servizio è estremamente semplice ma a mio avviso è davvero utile se avete un auto elettrica.

Comincia tutto scaricando l’apposita APP che è disponibile sia per Android che per IOS. Un servizio del genere non poteva che essere gestito così.

Grazie alla geolocalizzazione del dispositivo, o inviando la posizione, è possibile indicare dove siete al servizio di ricarica van. Un pò come quando rimanete a piedi con l’auto e chiamate il carro attrezzi, stessa cosa, ma questa volta dovete ricaricare l’auto.

È possible selezionare anche in quanto tempo si desidera ricevere la ricarica. questo fattore ovviamente influisce sul costo del servizio.

Se prenoti il servizio con almeno 24 ore di anticipo, magari perché ti devi recare in luogo dove sai che non potrai ricaricare l’auto, il costo di ricarica partirà dai 15€.

Se invece hai pensato di riuscire ad arrivare sul posto con la carica che ti indica la macchina e ma non sei un drago in matematica, e ti ritrovi con la batteria a terra, puoi richiedere una ricarica urgente con un costo che parte dai 30€.

e gap furgoni 2
Grazie alla app puoi richiedere una ricarica nel punto in cui ti trovi

Mi fai 30 minuti di ricarica per favore?

Esattamente come dal benzinaio, anche con E-gap esistono delle tariffe per l’energia. Le tariffe sono 3:

  • Small, durata massima 30 minuti a 5kWh di potenza,
  • Medium, durata massima 45 minuti a 10kWh di potenza,
  • Large, durata massima 60 minuti a 15kWh di potenza.

In base a quanto volete ricaricare il vostro veicolo il prezzo varia.

Se vi trovate in un punto difficile da raggiungere, non vi preoccupate, E-gap arriverà comunque in vostro soccorso. L’addetto del van vi raggiungerà con una batteria d’emergenza trasportabile a mano. Questo vi permetterà di ricaricare il veicolo anche in luoghi con poco spazio.

gapMain
L’interno del van di ricarica E-gap

Cosa ne penso

È incoraggiante veder nascere e diffondesi servizi come questo. Significa che la conversione da auto a carburante a auto elettriche sta avvenendo. Forse non così velocemente come dovremmo e vorrei, ma chi si accontenta gode.

D’altronde una rivoluzione del genere richiede tempo. In primis per l’adeguamento delle strutture e poi per riuscire a sedimentarsi in profondità nelle menti delle persone. Se servizi come questi diventeranno normali allora anche pensare di acquistare un auto elettrica diventerà normale. Non sarà più una scelta di pochi “fanatici della tecnologia dell’ambiente come succede ora.

Se acquistare un veicolo elettrico diventerà accessibile a tutti, sia in termini di prezzo che per semplicità di utilizzo, il gioco è fatto.

Cadranno tutti gli scetticismi legati a questa evoluzione con conseguente miglioramento dell’ambiente.

Insomma, ci guadagneremo tutti. Avremo auto futuristiche e sopratutto non ci estingueremo, non male direi.

Angelo Tropeano
Sono bravo con le parole ma spesso non ne trovo. Cinico e sarcastico ma non per colpa mia.

Bonus 110% per la riqualificazione della propria casa

Previous article

Terra piatta: perché la gente ci crede?

Next article

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More in Scienza