0
https://open.spotify.com/episode/1kWlOdSmZhjux9KBscOAAq?si=79der9rkRbyH5lV49j16EQ

8 dicembre.

Questa è la data di inizio del tanto acclamato Cashback di Stato. Così tanto acclamato da sembrare una rivoluzione epocale. In realtà si sta cercando di far passare l’acqua calda come la rivoluzione economica del secolo.

Questa “grande rivoluzione” messa in campo dal Governo 2 obiettivi fondamentali:

  • incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici,
  • incentivare gli acquisti nei negozi fisici

Ovviamente il tutto è all’interno del grande progetto per combattere l’evasione fiscale. Ed è questo che onestamente non capisco: Cosa ci voleva? Non mi sembra che prima questa cosa non si potesse fare.

Ma come si dice, meglio tardi che mai.

Cashback, come funziona

Il rimborso previsto e del 10% sulla cifra spesa utilizzando carte di credito, di debito, smartphone e applicazioni per i pagamenti.

La soglia massima di 150 euro ed è calcolata su base semestrale a partire da gennaio oppure nel solo mese di dicembre. In pratica, se spendi 1.500 euro, 150 ti verranno restituite.

Ci sono ovviamente diversi punti da rispettare per accedere al cashback.

Bisogna eseguire almeno 10 operazioni nel mese di Dicembre presso negozi fisici. Vien da se che sono esclusi quelli online. Altrimenti addio supporto ai commercianti fisici. Da  gennaio le operazioni diventeranno 50 per ogni semestre.

L’app IO, le credenziali SPID e la CIE

Per ottenere il cashback però no basta pagare con la carta ma è necessario utilizzare l’applicazione IO, l’applicazione per accedere ai vari servizi pubblici.

Per accedere all’app avrai bisogno delle credenziali SPID oppure se sei dotato di Carta d’Identità Elettronica puoi usare quella. Una volta che sei dentro bisogna andare nella sezione “Portafoglio” e aggiungere i metodi di pagamento che si intende utilizzare per ricevere il casback.

Facile no? Penso che un esame di maturità sia più semplice. Ma come al solito le buone idee in questo paese vengono complicate inutilmente.

In questo podcast parleremo del cashback di Stato e della sua funzione per combattere l’evasione.

Angelo Tropeano
Sono bravo con le parole ma spesso non ne trovo. Cinico e sarcastico ma non per colpa mia.

L’odio su Facebook viene bloccato dall’IA

Previous article

Il caso Mirko scarcella: Germano Milite si racconta

Next article

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More in Economia