Connect with us

Hi, what are you looking for?

Crypto & Blockchain

Blockchain e tokenizzazione immobiliare: svolta per il futuro

In un mercato come quello del mattone, considerato in crisi, la tokenizzazione potrebbe portare ad avere maggior liquidità e fiducia nel settore

tokenizzazione immobiliare

In un mercato come quello del mattone, che viene spesso considerato in crisi, vi è in realtà una nuova strada che potrebbe al più presto aprire nuovi scenari, portando maggiore liquidità e soprattutto fiducia nel settore. Si tratta della tokenizzazione del mercato immobiliare, attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain. Ma in cosa consiste? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme!

Tokenizzazione del mercato immobiliare

Con il termine tokenizzazione si fa riferimento ad un processo simile a quello che generalmente viene definito in finanza commoditizzazione delle materie prime, come petrolio, oro e mais. Quest’ultimi vengono quotati sui mercati per essere scambiati, diventando di conseguenza oggetto di speculazione. In particolare, per tokenizzare una proprietà è fondamentale generare un token e collegarlo ad un contratto che consenta a questo token di avere una relazione intrinseca con un bene reale. In parole povere, partendo dal modello base di crowdfunding, la proprietà è divisa in azioni e quest’ultime vengono tokenizzate.

Come è facile intuire, nel caso del mercato immobiliare non è possibile dividere una proprietà in tante piccole quote da vendere ai vari investitori. Dall’altro canto, invece, è possibile sfruttare il blockchain per ottenere un risultato simile. Con la tokenizzazione, infatti, i vari investitori possono investire in mercati che in caso contrario sarebbero preclusi per via degli elevati costi di entrata. Il blockchain, invece, offre la possibilità di acquistare frazioni del valore di un immobile, senza dover necessariamente ricorrere ad un mutuo e quindi all’intermediazione delle banche. Per costruttori e broker, si presenta pertanto come una forma di finanziamento in grado di garantire maggior flessibilità e soprattutto afflusso di capitali nel breve termine, potenzialmente già durante lo svolgimento dei lavori.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Uno sguardo al futuro

Al momento si tratta di una pratica che può essere svolta solamente in Olanda, UK e Gibilterra, mentre in Italia, almeno per ora, non è ammessa. In realtà sembra che siano già tanti gli italiani che stanno iniziando a sfruttare tale pratica all‘estero e le startup del settore iniziano a raccogliere milioni di fondi. In grado di separare il valore economico del bene dal suo diritto di proprietà, grazie al blockchain è possibile dar vita ad un mercato puro in cui intervengono solamente la domanda e l’offerta, riducendo in maniera significativa l’illiquidità associata al mercato immobiliare. Non resta quindi che attendere gli ulteriori sviluppi di questa pratica, che secondo noi ha davvero un alto potenziale. In alcuni casi, infatti, è fondamentale guardare oltre. Il mercato immobiliare, d’altronde, ha riscontrato nel corso degli ultimi anni un certo rallentamento e l’utilizzo di strumenti alternativi si potrebbe rivelare l’arma vincente per dare una scossa al settore.

Written By

Comments

You May Also Like

Crypto & Blockchain

Le criptovalute, rappresentano la novità finanziaria più interessante degli ultimi anni.  Molti trader si stanno chiedendo se convenga trasferire una parte di liquidità per...

Crypto & Blockchain

A poco più di 10 anni dalla loro comparsa, le criptovalute hanno cominciato a suscitare interesse in aziende e consumatori, ma anche in banche...

Crypto & Blockchain

“A distanza di più di dieci anni dalla sua nascita, la Blockchain rappresenta una piattaforma innovativa, che sa rispondere ai tanti e diversi bisogni...

Crypto & Blockchain

La blockchain è da sempre stata associata al mondo delle criptovalute. Ed è comprensibile, dopotutto questa tecnologia è stata creata dall’ideatore del Bitcoin, Satoshi Nakamoto....

Advertisement