Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Andrà tutto bene alla fine…forse

andrà tutto bene

Ricordo ancora i numerosi cartelli fuori dalle case con su scritto “andrà tutto bene”. In quel momento l’augurio era rivolto alle vittime della pandemia. Era un modo per caricare gli animi per affrontare un momento complesso degno di una sceneggiatura cinematografica.

Ma da allora ne sono passati di mesi. Le persone sono ritornate a ad essere quelle di sempre. Con in più una speranza di riprendere una pseudonormalità che tanto i media ci hanno venduto.

Settembre.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Era il mese dove tutto sarebbe dovuto tornare “normale”. Se quella di prima era normalità. Il Governo ha puntato tutto su Settembre.

A Settembre doveva ripartire la scuola e le attività lavorative e l’economia sarebbe tornata a macinare segni positivi nei vari settori.

Inutile dire che così non è stato.

Advertisement. Scroll to continue reading.

A Settembre andrà tutto bene

Molte scelte economiche sono state rimandate all’inizio del nuovo anno economico post pandemia. Così come la scuola, anche l‘economia sarebbe dovuta ripartire. Purtroppo i numeri dicono cose diverse da ciò che afferma il Ministro Gualtieri.

Il PIL dovrebbe assestarsi intorno al 9%, ad Agosto 3 milioni di persone hanno fatto domanda per il reddito di cittadinanza e a Luglio è stato toccato il record del debito pubblico: 2.560 miliardi.

Più che una ripartenza sembra una retromarcia con freno a mano inserito.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Predicare bene

Il fatto è che le dichiarazioni del Governo o degli economisti spesso e volentieri non vanno di pari passo con la realtà. Le dichiarazioni vengono annacquate perché servono a tenere calmi gli animi delle persone ma soprattutto degli investitori.

È un po’ come l’insegna DON’T PANIC nel film l’aereo più pazzo del mondo, l’aereo sta precipitando ma si invita alla calma. Le dichiarazioni che vengono fatte in televisione o sui giornali mi ricordano quello.

In questo podcast parleremo del ruolo delle dichiarazioni sull’economia reale e del perché non si incontrano con la vita di tutti i giorni.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Written By

Da oltre dieci anni mi occupo di editoria. Quando scrivo perdo la percezione del tempo, esattamente come quando viaggio.

Comments

You May Also Like

Tech

Non è ne un blackout ne un problema di rete. Tre milioni e mezzo di famiglie non dispongono di collegamento ad internet. Non per...

Economia

Lavoratori unitevi! Questa era l’essenza dello slogan del Manifesto del Partito Comunista. Incitava i membri della classe operaia di tutto il mondo a combattere il capitalismo per vincere...

Economia

Ci possiamo permettere un altro lockdown? La risposta è NO! Non ci potevamo permettere neanche il primo lockdown. Ma quello è stato inevitabile. Ci...

Salute

Siete davvero sicuri di sapere? Ci hanno davvero detto tutto? Non credo…Analizziamo un articolo che scrissi in precedenza, fatti sospetti e facciamo nuove considerazioni...

Advertisement