Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cloud

Alexa: negli Stati Uniti la sua voce esprimerà delle emozioni

Amazon ha annunciato che Alexa è adesso in grado di esprimere, tramite la sua voce, delle emozioni. Purtroppo al momento questa novità riguarda solo gli Stati Uniti, ma si tratta di un traguardo molto interessante. Stando ai primi dettagli in merito, per ora l’assistente vocale è in grado di esprimere solo poche emozioni. Nel dettaglio, il disappunto e l’entusiasmo. Nei video seguenti potete anche ascoltare questi nuovi toni di voce.

Una voce per tutti i gusti

Ma le sorprese non sono finite. Oltre alle emozioni, sono anche in arrivo delle voci del tutto nuove per Alexa. Anche in questo caso sono due. Una è dedicata alla lettura delle notizie, quindi in stile da giornalista. Mentre la seconda ricorda più la voce di un DJ, visto che riguarda il mondo della musica. Insomma, grazie a queste opzioni i possessori dell’assistente possono godere di un grado di personalizzazione più elevato.

Più che degli aspetti tecnici, che Amazon in effetti ha spiegato, c’è un altro elemento che vorrei sottolineare. Ovvero quando Alexa deciderà di esprimere un emozione rispetto all’altra. Perché la società ha fatto degli esempi in merito. Rispondendo nel modo esatto ad una domanda, l’assistente vocale risponderà con tono entusiasta. Mentre quando vi comunicherà il risultato di una partita, userà un tono di disappunto se la vostra squadra ha perso.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Anche l’intensità sarà diversa

Amazon ha anche rivelato che Alexa potrà esprimere queste emozioni con un’intensità variabile. In questo caso non ha fornito esempi pratici. Ma, probabilmente, il tutto è legato alle impostazioni dell’utente, anche se si tratta più di un’ipotesi che di un fatto sicuro. Ad esempio, l’assistente vocale potrebbe capire che siamo appassionati di calcio se gli facciamo troppe domande su questo sport.

E, quando gli chiediamo il risultato della partita, sapendo di questa passione, potrebbe rivelare che la nostra squadra ha perso con un’intensità più elevata di disappunto. Sarebbe una funzione molto particolare ed interessante, ma bisognerà aspettare per scoprire se effettivamente il tutto funzionerà in questo modo. Anche perché non sappiamo quando queste novità approderanno anche in altri territori.

Forse Amazon vuole prima testare a dovere questa novità, prima di renderla disponibile in tutto il mondo. In ogni caso, non si tratta proprio di una sorpresa. La società in passato aveva già pubblicato, sempre negli Stati Uniti, una voce diversa per Alexa. Bisogna però sottolineare che non era però in grado di esprimere emozioni. Mentre ora è anche disponibile un accento australiano per il dispositivo.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Possibilità per il futuro

Tutto questo porta a chiederci cosa ci aspetta per il futuro di Alexa. Se questi sono i primi passi, è molto probabile che nel giro di 5 o 10 anni la sua voce si perfezionerà a tal punto da diventare simile a quella umana. Dopotutto sempre più persone stanno acquistando l’assistente vocale di Amazon. Ciò equivale a mettere le mani su una gran mole di dati necessari per migliorare il dispositivo.

Ed è molto probabile che anche gli utenti potranno dare una mano in futuro. Già adesso i possessori di Alexa possono sviluppare delle skill. Quindi non è da escludere che Amazon svilupperà dei programmi per permettere ai consumatori di poter modificare la voce dell’assistente vocale in qualche modo. Chissà se, prima o poi, il dispositivo sarà in grado di imitare le nostre voci?

Advertisement. Scroll to continue reading.
Written By

Comments

You May Also Like

Tech

Amazon ha annunciato il suo furgone elettrico per le consegne dei nostri pacchi. Un furgone totalmente elettrico e con tecnologia all’avanguardia per gestire e...

Tech

La privacy. Questo concetto oramai è decaduto. Ancor di più la privacy digitale. Senza che noi ce ne rendiamo conto, le aziende sanno tutto...

Big Data

Microsoft ha impiegato con successo celle a combustibile di idrogeno per alimentare alcuni server dei propri data center. È di qualche giorno fa la notizia Microsoft ha utilizzato celle...

Cloud

Microsoft Cloud PC è una nuova proposta strutturata sulla base di Windows Virtual per Desktop as a Service. Cloud PC fornisce agli utilizzatori Windows...

Advertisement